<< indietro

TARI

Il presupposto della TARI è il possesso o la detenzione a qualsiasi titolo di locali o aree scoperte, a qualsiasi uso adibiti, suscettibili di produrre rifiuti urbani. Le tariffe sono commisurate ad anno solare coincidente con un’autonoma obbligazione tributaria e il Comune nella commisurazione delle tariffe tiene conto dei criteri determinati con l’apposito regolamento comunale di cui al decreto del Presidente della Repubblica 27 aprile 1999, n. 158.

In caso di pluralità di possessori o di detentori, essi sono tenuti in solido all’adempimento dell’unica obbligazione tributaria.

Alla data di entrata in vigore della TARI disciplinata dal regolamento comunale per la disciplina dell’Imposta unica comunale (IUC), ai sensi dell'art. 1 comma 704 della Legge n. 147 del 27.12.2013  è soppressa l'applicazione della TARES. Per quest'ultima rimangono applicabili tutte le norme legislative e regolamentari necessarie per lo svolgimento dell'attività di accertamento dell'entrata relativa alle annualità pregresse.